tende da sole condominio
Installare le tende da sole in condominio
6 Giugno 2018
fossatiserramenti partner lodi in tenda
Fossati Serramenti: un partner Made in Italy
27 Luglio 2018

Posa in opera dei serramenti: in vigore la norma UNI sui requisiti e criteri di verifica della progettazione

posa in opera serramenti

La normativa

Il 2 marzo 2017 UNI ha pubblicato una normativa relativa alla fase di progettazione dei serramenti.

È una norma a carattere volontario ma pone le basi per la revisione totale di alcune metodologie progettistiche. Di fatto, chi progetta serramenti per porte e finestre non potrà più basarsi solo sull’arte, sul gusto, sull’estetica e sul tentativo di accontentare i clienti fornendo prodotti economici, ma dovrà rispettare la coerenza tra giunti e serramenti per quanto riguarda materiali e funzionalità.

I nuovi serramenti dovranno quindi, necessariamente, rispondere ad alcune caratteristiche tecniche e di performance alle quali, fino a poco tempo fa, si faceva poco caso per svariati motivi, non ultimo quello di non perdere il cliente utilizzando materiali non perfettamente consoni per garantire prezzi più bassi rispetto ai competitors.

La normativa applicata é valida per:

lucernai

    • tutti i serramenti esterni, fatta eccezione per finestre e lucernai da tetto. L’esclusione delle mansarde dal progetto verrà discussa meglio e messa in luce durante l’Innovation Show, presso cui importanti esponenti del settore metteranno a disposizione la propria competenza per spiegare nel dettaglio tutti i punti della normativa e fornire indicazioni pratiche e precise sulla loro applicazione;
    • 
tutte le porte interne ad uso pedonale, tenendo conto anche di quanto scritto nella precedente norma a riguardo, che integra la nuova senza perdere di attendibilità;
    • 
tutte le porte da garage ed esterni di abitazioni, industriali esterne ed interne e commerciali sia interne che esterne, sempre a titolo integrativo della precedente.

Concetti chiave della normativa

I concetti salienti sui quali si concentra la normativa UNI 11673-1:2017 sono essenzialmente tre e sono volti ad evitare due problemi fondamentali.

Il primo è che non professionisti si improvvisino del mestiere, rischiando di mettere sul mercato prodotti non conformi alle normative già vigenti e che potrebbero creare problemi e disagi.

Il secondo è quello di evitare la concorrenza sleale.

Molto spesso accade infatti che un cliente si affidi a progettisti che accettano di buon grado l’utilizzo di materiali scadenti o non conformi al progetto stesso, pur di garantire un prezzo inferiore a quello di un prodotto a norma e di qualità. Da oggi in poi, se questo dovesse accadere, la responsabilità penale e civile di eventuali danni ricadrà sull’installatore.

Questo costringerà gli installatori a non avallare il lavoro non conforme dei progettisti e stabilirà quindi una collaborazione professionale e corretta che avrà come obiettivo ultimo l’installazione di serramenti che rispondano perfettamente a tutti i requisiti richiesti per legge ed all’ottemperamento preciso di tutte le funzioni prese in analisi.

I requisiti fondamentali che un serramento deve avere per essere dichiarato a norma, riguarderanno principalmente la coerenza tra giunti e serramento stesso, e dovranno soddisfare le esigenze sui tre livelli funzionali di aderenza e sigillatura.

preventivo gratuito serramenti odi in tenda

In poche parole i giunti dovranno, insindacabilmente:

    • essere funzionali alla tenuta in posa del serramento stesso, fornendo prestazioni di stabilità nel tempo e rispettando la garanzia della stessa in base alle dichiarazioni del fabbricante sull’argomento. I giunti non devono staccarsi né usurarsi né perdere aderenza nel tempo, quantomeno non prima del tempo che il fabbricante ha garantito come durata minima del prodotto. Inoltre, i giunti devono garantire l’isolamento da acqua e spifferi d’aria ad un livello consono a quanto dichiarato sul libretto di fabbricazione, mantenendo i livelli di qualità promessi;
    • garantire l’isolamento acustico al pari di quanto dichiarato dal fabbricante. L’efficienza dell’isolamento acustico dovrà essere espressamente indicato in termini di indice di potere fono-isolante Rw e deve essere rispettato;
    • la garanzia dell’isolamento termico promesso dal fabbricatore, prendendo analisi non solo del livello di protezione termica generale ma di un’analisi puntuale, tecnica e precisa dei ponti termici, della condizione e qualità delle isoterme e di un’analisi delle temperature rilevate mensilmente, in modo da poter ottenere un dato certo da poter attribuire alla qualità della prestazione del serramento in posa e poterlo paragonare alla dichiarazione del fabbricatore.

Questa norma apporterà sicuramente un necessario adeguamento dei modi di lavorare di progettisti e fabbricatori, nonché costringerà gli installatori ad un’attenzione più attiva al prodotto che maneggiano anche perché, come si diceva prima, in caso di problemi su un serramento mal progettato la responsabilità ricadrebbe su di lui.

Questo dovrebbe garantire un miglioramento della qualità del lavoro nel settore ed un importante passo avanti verso un nuovo e più corretto modo di intendere il serramento, da interno quanto da esterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.